CipToursCipTours

Con la firma, Accetto i Termini di Cip Tours relativi alla privacy, alla Politica di rimborso ed alle Condizioni di garanzia

Sei già registrato?

CipToursCipTours
Password dimenticata?

Non si dispone di un account?

MINITOUR RAVENNA, FERRARA E MANTOVA

MINITOUR RAVENNA FERRARA E MANTOVA

01-04 Marzo 2019

Ferrara è una splendida città d’arte da assaporare passeggiando per le sue strade, scoprendo in ogni angolo il suo carattere di magnifica capitale del Rinascimento e cogliendo da questo glorioso passato le ragioni del suo presente. Gli Estensi la governarono per tre secoli e le diedero l’aspetto che ancora oggi conserva: un’urbanistica unica che armoniosamente fonde Medioevo e Rinascimento e ne fa la prima città moderna d’Europa. Proprio per questa sua caratteristica, è stata riconosciuta Patrimonio Mondiale dell’Umanità. E’ una città silenziosa, a misura d’uomo, da percorrere a piedi o in bicicletta, rivivendo ad ogni passo magiche atmosfere del passato. Da non perdere i numerosi musei che, lungi dall’essere semplici contenitori di opere d’arte, si contraddistinguono per i ricchi rimandi alla realtà che li circonda, sia essa retaggio del passato o testimonianza del presente. La grande pittura del Quattrocento e Cinquecento a Palazzo dei Diamanti e poi ancora l’arte di Boldini, di de Pisis e le opere dei contemporanei a Palazzo Massari. da ammirare, Palazzo Schifanoia con il suo splendido Salone dei Mesi affrescato nel XV secolo dai pittori dell’Officina Ferrarese; il Castello Estense, antica residenza dei duchi d’Este; l’armoniosa Cattedrale romanico-gotica e il suo Museo con opere di grandissimo pregio.

Ravenna è città colma d’arte e cultura. È la città del mosaico, una città antica, eletta per ben tre volte capitale: dell’Impero Romano d’Occidente prima, del Regno goto sotto Teoderico poi, e per ultimo dell’Impero bizantino in Europa. La magnificenza di quel periodo ha lasciato una grande eredità di monumenti: sono ben otto gli edifici che sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La città conserva le spoglie di Dante Alighieri e ne mantiene viva la memoria con importanti manifestazioni. L’offerta culturale di Ravenna è ricca e diversificata in ogni stagione. Oltre alla possibilità di visitare tutti gli otto monumenti Unesco (Basilica di San Vitale, Mausoleo di Galla Placidia, Battistero Neoniano, Cappella di S. Andrea, Battistero degli Ariani, Basilica di S. Apollinare Nuovo, Mausoleo di Teodorico, Basilica di S. Apollinare in Classe).

Mantova è una delle più belle città della Lombardia, ricche di arte e cultura, situata nella Bassa Padana, sorge sulla sponda del fiume Mincio, nel punto in cui le sue acque formano una profonda ansa, che abbraccia la città e crea il lago Superiore, il lago di Mezzo e il lago Inferiore.  Nata come insediamento etrusco, la città passò ai Galli Cenomani e quindi ai Romani. Divenuto possedimento dei Canossa intorno all’anno Mille e poi libero comune, prese parte alle Leghe Lombarde nel XII e XIII secolo. Fu con Luigi Gonzaga, signore di Mantova dal 1328, che ebbe inizio un periodo di fioritura culturale e artistica. Il nome dei Gonzaga è rimasto legato alle sorti della città e del ducato fino al 1360 quando Mantova capitolò dopo l’assedio degli austriaci. Annessa al Regno lombardo-veneto, la città lottò a lungo per l’indipendenza e l’unità nazionale, come racconta la sua storia risorgimentale, segnata dal tragico episodio dei “martiri di Belfiore”. Fra le prime cose da vedere ci sono Palazzo Ducale e le sue 500 sale affrescate e decorate da artisti come Giulio Romano, Raffaello e Mantegna. Con i numerosi edifici collegati da corridoi e gallerie, i cortili e i giardini, questo bellissimo luogo assomiglia a una vera e propria città-palazzo che si estende su circa 35 mila metri quadrati. Vicino piazza delle Erbe sorgono altri due splendidi edifici: Palazzo della Ragione e Palazzo del Podestà (1227), uno dei più antichi edifici pubblici di età medievale della città. Accanto ai due palazzi da non perdere la quattrocentesca e caratteristica Torre dell’Orologio.

1° GIORNO Aosta – Pomposa – Ravenna

Sistemazione su pullman Gran Turismo e partenza da Sarre di primo mattino. Viaggio alla volta dell’Abbazia di Pomposa, visita con guida e possibilita’ di messa. Pranzo in ristorante nei dintorni e visita dell’Abbazia. Al termine proseguimento del viaggio alla volta di Ravenna. Cena e pernottamento in hotel 4* nei dintorni.

2° GIORNO Ravenna – Sant’Apollinare in classe – Ravenna

Dopo la prima colazione trasferimento incontro con la guida a Sant’Apollinare in Classe per la visita della basilica. Santa messa. Proseguo delle visite con Ravenna. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

3° GIORNO Ravenna – Ferrara – Mantova

Dopo la prima colazione trasferimento a Ferrara, incontro con la guida e visita della citta’. Pranzo in ristorante. Al termine partenza per Mantova. Possibilita’ di partecipare alla messa nella Chiesa piu’ vicina. Cena in ristorante in citta’ e pernottamento in Hotel.

GIORNO Mantova – Aosta

Dopo la prima colazione incontro con la guida e visita citta. Se possibile messa in Duomo. Pranzo e nel pomeriggio partenza per Sarre. Arrivo previsto in serata.

Quota individuale di partecipazione € 390,00

(minimo 40 partecipanti)

Supplemento sistemazione in camera singola € 85,00

La quota comprende:

  • Trasferimento in bus GT con autista a disposizione secondo norme CEE;

  • Sistemazione in hotel 4* tipo Mattei G hotel di Ravenna e La Favorita hotel a Mantova;

  • Trattamento di mezza pensione in hotel;

  • Visita guidata dell’Abbazia di Pomposa;

  • Visite guidata di Sant’Appollinare e Ravenna il 2° giorno per circa 6 ore;

  • Visite di mezza giornata a Ferrara e Mantova il 3° e 4° giorno;

  • Pranzi in ristorante locale a Pomposa e dintorni, Ravenna, Ferrara e Mantova;

  • Acqua e vino durante i pranzi nella misura di ¼ vino e ½ acqua;

  • Assicurazione medico-bagaglio;

  • Assicurazione RC Cip tours 64990108-RC17 ERV – Massimale 2.500.000,00;

  • Assicurazione Ex fondo di garanzia 6006000643/T Filodiretto – Franchigia/Scoperto/Massimale nessuno (Art. 50 del Codice del Turismo D. Lgs 79 del 23.05.2011 e alla Direttiva UE 2015/2302 del 05.11.2015.

La quota “NON” comprende:

  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce la quota comprende;

  • Ingressi a monumenti, chiese, musei;

  • Bevande ai pasti ove non diversamente specificato;

  • Eventuale tassa di soggiorno da pagare direttamente in hotel;

  • Assicurazione annullamento 7,5% facoltativa.

Annullamenti: Il partecipante rinunciatario avrà diritto al rimborso della quota detratto un diritto fisso di 5,00 € per rinuncia comunicata all’agenzia almeno 30 giorni prima della partenza. Per rinuncia comunicata tra 30 e 20 giorni prima della partenza verrà rimborsata la quota detratto il diritto fisso di 5,00 € e la penale di annullamento del 25%. Per rinuncia comunicata tra 20 e 10 giorni prima della partenza verrà rimborsata la quota detratto il diritto fisso di 5,00 € e la penale di annullamento del 50%. Per rinuncia comunicata tra 10 e 3 giorni prima della partenza verrà rimborsata la quota detratto il diritto fisso di 5,00 € e la penale di annullamento del 75%. Per rinuncia comunicata nei 3 giorni precedenti la partenza, per mancata presentazione alla partenza, per irregolarità dei documenti richiesti per il viaggio: nessun rimborso. Resta salvo il diritto di farsi sostituire in qualsiasi momento da altra persona, dandone avviso all’agenzia.

SCARICA ALLEGATI

Ravenna, Italia
venerdì, marzo, 1, 2019
4 giorni
18
390,00€
390,00€

Quota individuale di partecipazione

390,00€
per adulto

Esaurito

Numero massimo di persone superato